La Sottosegretaria Simona Vicari (AP) indagata a Trapani per corruzione

La Sottosegretaria Simona Vicari (AP) indagata a Trapani per corruzione

L'operazione è stata eseguita dai Carabinieri dei comandi provinciali di Palermo e Trapani, coordinata dal procuratore capo di Palermo Francesco Lo Voi, dall'aggiunto Dino Petralia e dai sostituti Luca Battinieri e Francesco Gualtieri. Attraverso "l'interessamento di Vicari - sostiene l'accusa - Morace e' riuscito a ottenere l'approvazione di un emendamento alla Legge di stabilita' nazionale che ha ridotto l'Iva dal 10% al 5% per i trasporti su navi veloci, causando un ammanco alle casse dello Stato di 7 milioni e il notevole arricchimento della Liberty Lines", leader del trasporto passeggeri su imbarcazioni veloci.

L'inchiesta ruoterebbe attorno a tangenti su fondi per il trasporto marittimo. Altro nome importante è quello di Giuseppe Montalto, coordinatore della segreteria particolare dell'assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pistorio. Alle elezioni comunali del 25 novembre 2001 era stato eletto sindaco di Trapani con Forza Italia al primo turno con il 60,1% dei voti.

L'indagine è stata incentrata sulla figura dell'armatore Ettore Morace, proprietario della Liberty Lines - compagnia di navigazione con sede in Trapani e leader nel settore del trasporto passeggeri su imbarcazioni veloci - e prendeva avvio dal riscontro di gravi irregolarità circa l'affidamento, proprio a favore della Liberty Lines, dei servizi di collegamento a mezzo unità veloci per le isole Egadi ed Eolie. Avrebbe ottenuto da Morace, tramite l'intercessione di Montalto, una liquidazione superiore a quello che le spettava dopo la fine del rapporto con "Siremar s.p.a.", società acquistata dall'armatore. "Al presidente, indagato per concorso in corruzione, secondo gli inquirenti si sarebbe rivolto Ettore Morace, attualmente agli arresti, come racconta al padre Vittorio "per il problema con l'impiego degli aliscafi per il 2017", sostenendo che la Regione gli avesse diminuito 375 corse e un aliscafo". La famiglia Morace è tra l'altro proprietaria dal 2005 del Trapani Calcio, portando la squadra dalle serie dilettantistiche alla serie B (anche se è appena retrocessa). Fazio è stato sindaco di Trapani fino al 2012. Fazio è candidato a sindaco di Trapani alle prossime amministrative si trova ai domiciliari. "Sia il politico, che il tramite hanno ricevuto in cambio due rolex".