Chievo-Roma, le probabili formazioni: dubbi per Maran, Spalletti ritrova Dzeko e Strootman

Chievo-Roma, le probabili formazioni: dubbi per Maran, Spalletti ritrova Dzeko e Strootman

"Vinceranno giustamente loro, hanno dimostrato di essere i più forti" ha glissato Spalletti, evidentemente poco incline a credere in un qualcosa che, a meno di incredibili colpi di scena, è reso possibile solo dalla matematica. Il Chievo non ha nulla da perdere? È una grande occasione per entrare nella competizione più bella del calcio. Noi in questa settimana ci siamo detti con i giocatori: 'Se avessimo la possibilità di firmare il nome sarebbe Chievo Chievo'. Faccio la formazione con il criterio di portare un vantaggio alla Roma. Noi abbiamo qualche volta lasciato per strada qualche risultato che ci fa male, la cosa ci rattrista e ce la portiamo dentro ma questa è la partita che può spazzare via tutto. "Siamo tutti proiettati a quel traguardo lì".

Come sta Totti? Come lo ha visto? . Come ho sempre detto, io lo devo trattare come un giocatore importante ma che fa parte di una squadra, e per essere corretto devo fare delle scelte che a volte lo penalizzano. A noi non cambia niente, per arrivare a quello che dicevi tu, a far si che si avveri questo miracolo, noi dobbiamo vincere queste due partite. "È normalissimo, non vedo perché dovrebbe darmi fastidio".

Nella Roma invece rientrano Strootman e Dzeko, con Paredes dunque che sembra destinato a tornare in panchina. Io devo essere più bravo di loro se voglio rimanere: "è confrontandosi ad alti livelli che si va oltre l'ostacolo". Gratificante essere accostato all'Inter? La seconda classificata avrà vinto il campionato dei "normali", dietro alla Juventus marziana: una magra consolazione per i tifosi, che nella Capitale non vedono alzare un trofeo dal 2008 (la Coppa Italia, allenatore Spalletti), non per le società che si garantirebbero un bel po' di milioni con l'ingresso diretto in Champions.

Chievo e Genoa. Per la Roma sono due finali da vincere. "Dobbiamo pensare al record storico di punti, ce ne mancano solo 3 - l'arringa di Sarri". Ci interessa vincere domani, non altro. Portate dei numeri a supporto di quello che vi fa piacere mettere in evidenza. Tra loro ci sarà pure il presidente James Pallotta, presente per omaggiare l'ultimo atto del calciatore più importante della storia giallorossa.

"Il futuro? A me interessa solo il Chievo".

Nella sua prima avventura a Roma ha perso 4 punti contro Cagliari ed Empoli, punti che pesano.