Twin Peaks: evento speciale a Milano

Twin Peaks: evento speciale a Milano

La seconda giornata di maratona, in programma il 21 maggio, verrà invece introdotta da Costantino Carrara che interpreterà una parte della colonna sonora di Game of Thrones e 1992. Si potrà viaggiare attraverso le atmosfere senza tempo della serie, tra le sue musiche inconfondibili e le suggestioni sonore rese celebri dalla serie cult di David Lynch. Nonostante le voci di un ritorno a Twin Peaks fossero insistenti già dal 2007, solo sette anni più tardi si ebbe la conferma che Lynch stava attivamente lavorando al capitolo tre.

Ambientato, appunto, nella cittadina immaginaria di Twin Peaks nello stato di Washington dove l'agente speciale dell'Fbi Dale Cooper arriva per investigare sull'omicidio della reginetta di bellezza Laura Palmer.

"Io faccio questo mestiere perché sono una molto emotiva - ha aggiunto - faccio un mestiere legato alle emozioni, giusto per me".

A condurre l'incontro troveremo la giornalista Francesca Arca, sarà suo l'arduo compito di tirare le fila delle visioni eclettiche di Matteo Marino, Alessandro Marongiu, Antonio Sanna e Francesco Bellu.

Matteo Marino è un critico cinematografico, fondatore del sito Davidlynch.it che raccoglie la più grande community italiana di fan di Twin Peaks. Da Beverly Hills a The Walking Dead.

Un elemento chiave di ogni serie TV che si rispetti è la colonna sonora ed una delle più apprezzate di sempre è sicuramente quella di Twin Peaks realizzata dal maestro Angelo Badalamenti. L'impatto culturale di Twin Peaks sullo spettatore.

Nella piazza i colori di Twin Peaks prenderanno forma nella mostra: Ombre di lynch, apparizioni in stampe di Francesco Mariani e nel Live Painting di Stefano Campus. Successivamente ci saranno una serie di performance: il teatrodanza con "I gufi non sono quello che sembrano" di Leonarda Catta, le acrobazie infuocate di Gionata Feuer Frei in "Fuoco Cammina con me" e il sound elettronico dei Mowman.

Una zona sarà dedicata ai Magazzini Horne con libri e dvd e una serie di gadget a tema creati per l'occasione da diversi di artigiani, grafici e creativi.

Intanto, in città, da qualche giorno, circola un identikit con un numero di telefono e una domanda: "Avete visto quest'uomo?"