Calcio: assessore Borriello, Maradona a Napoli il 4 luglio

Calcio: assessore Borriello, Maradona a Napoli il 4 luglio

I CONTRO - Sì, perché nemmeno il doloroso crac al ginocchio destro ha interrotto i sogni di gloria di Insigne, il figlio di Napoli che in quanto tale ha già assaggiato a più riprese il rischio di essere profeta in patria: un fardello che si farebbe ancora più pesante se la 10 di Maradona diventasse di sua proprietà con la prima maledizione che arriverebbe proprio dal campione argentino, che in passato aveva posto un veto sull'eventuale riutilizzo all'ombra del Vesuvio della maglia che l'ha reso grande. La settimana scorsa il Napoli calcio disse che c'erano dei problemi ad organizzare l'amichevole al San Paolo con Maradona il giorno prima della partenza per Dimaro. "Stiamo provando ad allestire la manifestazione - ha spiegato l'assessore allo sport e al patrimonio, Ciro Borriello a radio Marte - ovviamente abbiamo poco tempo, ma ci piacerebbe fare una sorpresa a tutti i tifosi". "Il Napoli - continua Ceci - ha altri impegni".

Il Comune di Napoli sta cercando di organizzare l'evento in sostituzione della festa al San Paolo per il trentesimo scudetto che era stata programmata dal Napoli ma non si svolgerà per gli impegni precampionato. Non è facile, i tempi sono comunque ristretti. L'ipotesi della festa al Plebiscito è stata confermata anche da Stefano Ceci: "Maradona sa di dover venire in città il 4 luglio". Vediamo se riusciamo a farcela per luglio, altrimenti troveremo un'altra data incastrandola con gli impegni di Maradona. Domani dovremmo avere una sintesi definitiva. "Per il preliminare ci saranno novità sugli impianti anti-incendio, il resto stiamo verificando".