Napoli, formiche in ospedale: Lorenzin invia il Nas

Napoli, formiche in ospedale: Lorenzin invia il Nas

"Una cosa veramente indegna. Poi sono state trovate queste lenzuola infestate in un magazzino", ha aggiunto Lorenzin.

La degente è ricoverata presso il nosocomio della città partenopea a causa di uno choc settico post frattura ed è sotto antibiotici.

All'ospedale partenopeo, oltre ai carabinieri del Nas, al Nucleo ispettivo regionale e alla task force inviata dal ministero della Salute, si è recato anche il governatore campano Vincenzo De Luca. Quando ciò non avviene vuol dire che la Sanità nel suo complesso e gli operatori hanno fallito. "E spero che chi lasciava in mezzo alle formiche dei pazienti in quel di Napoli, venga licenziato in tronco", ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini.

La Lega attacca. "Spero che chi specula sulla pelle dei malati ovunque stia in galera per un bel po' di tempo".

"Il reparto ora è pulito: si stanno facendo dei lavori per l'impianto dell'ossigeno, e c'è un problema che riguarda gli alberi, perché abbiamo dei rami che sporgono fino al balcone, e al di là di questo episodio la signora è stata curata", ha spiegato De Luca, prima di lanciare l'affondo contro una sanità - quella campana - "che è un disastro, è stata per tanti decenni al servizio della politica politicante, inquinata da camorristi e affaristi di ogni tipo". Chiediamo che si accertino subito le reali responsabilità, a partire da chi non ha vigilato sull'igiene della struttura e sulla sicurezza del paziente. "Il direttore sanitario inoltre dovrà dare serie spiegazioni anche in commissione sanità dove lo farò convocare per un'audizione e sulla cui azione amministrativa ho deciso di chiedere una inchiesta interna". Non possiamo accettare che i pazienti siano trattati in questo modo e non accettiamo giustificazioni superficiali. La signora va subito rimossa e sistemata in condizioni mediche, sanitarie e di decoro degne di questo nome. E' un fatto che non doveva assolutamente accadere. "Abbiamo preso immediati provvedimenti". Una vergogna inaudita che regala a Napoli il titolo di capitale della malasanità, dice Di Rienzo, presidente Codacons, che annuncia un esposto in Procura.