Nuovo aggiornamento per Twitter che diventa più leggero

Nuovo aggiornamento per Twitter che diventa più leggero

Chiunque abbia avuto la pazienza di aprire il social network cinguettante questa mattina, avrà infatti notato subito come la veste grafica ormai obsoleta e solo in parte rivista attraverso l'implemento di like e cuoricini sia stata sostituita da un nuovo look, più curato e comprensivo di icone decisamente più al passo con i tempi. Un cambiamento che, in termini pratici, si tradurrà in una gestione nettamente più ottimizzata degli elementi della UI, dai quali traspare ora una maggior reattività ed una fluidità senza precedenti.

Ulteriori novità si concretizzano anche nella gestione dei font e nel lettering che, come confermato dagli ingegneri impegnati nel progetto, consentiranno di rendere la tipografia più coerente e massimizzare l'esperienza utente attraverso l'introduzione dei titoli in grassetto e di alcune migliorie grafiche come le immagini di forma rotonda, che garantiranno un ambiente grafico più uniforme ed appagante ed una focalizzazione specifica sugli argomenti dei post.

Twitter ha iniziato la distribuzione della nuova versione 7.0 della propria applicazione per dispositivi iOS, ovvero iPhone, iPad e iPod Touch.

Cambio di look per Twitter.

Sempre parlando di iOS, i link nei tweet vengono ora aperti tramite la visualizzazione web integrata di Safari all'interno dell'app.

Le icone di interazione con i tweet sono più chiare e comprensibili, e i tweet si aggiornano in modo istantaneo con risposte, retweet e conteggio dei "mi piace", così da non perdere la peculiarità della istantaneità che caratterizza Twitter.

Infine, Twitter ha spostato in una sezione facilmente raggiungibile tutte le impostazioni relative all'accessibilità, oltre ad aver aggiunto nuove impostazioni come l'aumento del contrasto tra colori e l'apertura dei link in modalità Lettura.

Nell'affollatissimo campo dei social network, non è facile rimanere a galla e non perdere utenti, che sono costantemente alla ricerca di novità e nuove funzioni, che i diretti concorrenti potrebbero offrire prima degli altri.