La Guardia Costiera avvia l'operazione "Mare Sicuro"

La Guardia Costiera avvia l'operazione

Pertanto, da oggi e sino al 17 settembre, saranno anche rafforzate le ordinarie operazioni di vigilanza e soccorso in mare, da parte delle dipendenti unità navali che saranno presenti soprattutto in prossimità delle spiagge più frequentate dai bagnanti.

Con l'avvio della stagione balneare ha inizio anche quest'anno l'operazione "Mare Sicuro", finalizzata a garantire il sereno ed ordinato svolgimento delle attività balneari, turistiche e produttive collegate alla stagione estiva.

Nella fase "operativa", che scatterà materialmente il prossimo 17 giugno, la Capitaneria di porto di Mazara del Vallo ha predisposto un programma di interventi con uomini e mezzi da impegnare quotidianamente, per terra e per mare, in controlli mirati alla verifica del rispetto delle norme in materia di navigazione da diporto e traffico mercantile, sicurezza e salvaguardia della vita umana in mare, nonché verifiche e controlli in materia di demanio, ambiente e pesca per una tutela del mare e del territorio a 360 gradi.

I controlli riguarderanno anche i servizi di salvataggio, i corridoi di lancio, le boe delimitanti le acque riservate alla balneazione e quelle che segnalano il limite delle acque sicure.

Controlli anche a terra con sopralluoghi negli stabilimenti balneari e anche sulle spiagge libere.

Le attività, saranno pianificate a livello regionale dal Reparto Operativo della Direzione Marittima del Lazio, e vedranno il dispiegamento di tutti i mezzi navali e terrestri dei Comandi Guardia Costiera regionali, impegnati con modalità e procedure adeguate alle linee guida ministeriali che annualmente determinano gli obiettivi ed i risultati da conseguire.

Nel dettaglio l'operazione Mare Sicuro, coordinata dalla Guardia Costiera di Livorno, vede il dispiegamento di 54 militari, 11 mezzi nautici, 11 postazioni dedicate nelle principali località a vocazione turistica, isole comprese.

Sono partiti ufficialmente stamane i controlli per un mare sicuro e un porto sempre più fruibile attraverso alcune operazioni di dragaggio partiti da Viareggio.

La Guardia Costiera può essere contattata tramite il numero blu 1530 "emergenze in mare" (gratuito e valido su tutto il territorio nazionale, riservato esclusivamente alle segnalazioni di soccorso ed emergenze in mare).

La direttiva del ministero prevede, infatti, che all'atto del primo controllo effettuato in mare o presso i punti d'approdo ad unità da diporto venga redatto e consegnato al diportista un "verbale di operazioni compiute", e in caso di esito favorevole, venga apposto un bollino blu, ben visibile sullo scafo che consentirà di riconoscere l'imbarcazione come già positivamente verificata.