Le auto imbottite con 23 chili di coca purissima

All'interno 23 panetti da 1 chilo ciascuno di cocaina purissima che avrebbe fruttato al dettaglio fino a quasi 12 milioni di euro. Era nascosta su due auto intestate a un cinquantottenne di Pelago, M.R. le sue iniziali. Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente di ingente quantita' in concorso il reato contestato a un italiano e a un albanese, da anni stabilmente residente in Italia e gia' gravato da precedenti specifici. L'uomo è stato raggiunto da un cittadino italiano, poi rivelatosi suo complice, residente a Pelago, che conduceva una Citroen. Nell'abitazione dell'albanese a Campi Bisenzio, i militari hanno trovato 16.450 euro in contanti e diversi attrezzi e ricambi per le autovetture. Un ritrovamento sospetto che ha convinto gli inquirenti a concentrarsi sui due veicoli.

E qui è entrato in azione il fiuto di Batman, unità cinofila del Comando Provinciale Carabinieri di Firenze, che ha confermato i sospetti e permesso di scoprire la "coca". Vi si accedeva da un coperchio ad apertura elettrica creato sotto la plancia dei comandi nell'abitacolo. I due uomini sono stati arrestati e trasferiti a Sollicciano.