Milano: concerto piazza Duomo, Radio Italia lancia iniziativa contro paura

Milano: concerto piazza Duomo, Radio Italia lancia iniziativa contro paura

"Cosa fare se gli esclusi del concertone di Radio Italia decidessero di non lasciare la piazza?": è la domanda del sindaco Giuseppe Sala e cresce la preoccupazione, in sordina, tra i funzionari di polizia che gestiranno la sicurezza domenica per l'evento gratuito, a numero chiuso.

Coloro che vorranno accedere alla piazza dovranno passare obbligatoriamente attraverso i nove varchi controllati con metal detector ed esibire borse e zaini.

Lo ha deciso ieri il Comitato per l'ordine e la sicurezza, in linea con le misure straordinarie antiterrorismo in atto dopo le stragi di Londra e dopo gli incidenti di Torino.

L'assessora alla Sicurezza Carmela Rozza precisa che "ci saranno presidi di controllo qualora qualcuno non si volesse allontanare": "Chi vuole assistere al concerto arrivi per tempo - spiega a chi non riesce entrare consigliamo di tornare a casa".

Inoltre non verranno montati maxi schermi nelle vie limitrofe, come accadeva gli anni passati, per evitare assembramenti di persone.

E' lo stesso dispositivo adottato domenica scorsa per l'esibizione della Filarmonica, ma la concentrazione di fan è molto diversa, infatti, nessuno è stato rimbalzato una settimana fa.

Prima fra tutte, il numero chiuso: per il concerto erano attese in piazza Duomo circa 100.000 persone, ma ne accederanno soltanto 23.500.

Del resto "la musica è più forte, ci sarà sempre e sarà sempre, e per tutti, pace, purezza e libertà".

Anche quest'anno i conduttori saranno Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, mentre i momenti "rubati" e più divertenti del back stage saranno affidati a Serena Rossi.