Yoko-Ono è stata accreditata come co-autrice di "Imagine" di John Lennon

Yoko-Ono è stata accreditata come co-autrice di

"Imagine", l'iconica canzone di John Lennon, ha un co-autore, anzi una coautrice: la vedova Yoko Ono. A renderle merito è stato David Israelite, amministratore delegato della National Music Publishers Association, associazione di categoria americana che raggruppa gli editori musicali statunitensi, durante una serata di gala svoltasi a New York.

"Lennon si era sempre rimproverato il fatto di non aver aggiudicato alla compagna la creazione del brano, addebitando la cosa alla sua stessa attitudine 'macho', secondo quanto lo stesso artista ha confessato durante un'intervista rilasciata nel 1980 alla BBC: "[Imagine] dovrebbe essere firmata Lennon-Ono perché molto del pezzo viene da un'idea e dalle parole di Yoko. "In quei giorni però, sono stato un po' egoista, mi sentivo un po' macho e ho omesso di menzionare anche lei, ma è stato tutto grazie alla sua collana di poesie, Grapefruit".

Yoko Ono, 84 anni, ha comunque accettato con entusiasmo il riconoscimento: sulla sedia a rotelle, spinta dal figlio Sean, accompagnata dalle note di Patti Smith, ha parlato con orgoglio della canzone. Modificare i credits, aggiungendo il nome di Yoko Ono, estenderebbe il periodo di tutela, generando maggiori profitti per tutti i detentori di diritti sulla creazione. "Non è abbastanza che abbia distrutto la band", ha sparato a zero un fan su Facebook riferendosi alla decisione di John di lasciare i Beatles nel 1970. Israelite ha anche spiegato che il processo di riconoscimento è in corso e che deve ancora essere confermato.