Consip, Ferrara e Ferrigno si sono dimessi: decade il cda

Consip, Ferrara e Ferrigno si sono dimessi: decade il cda

Agenpress - Luigi Ferrara (presidente) la consigliera Marialaura Ferrigno si sono dimessi dal Consiglio di Amministrazione della Consip, che è così decaduto in quanto essendo formato da tre membri (l'altro è l'amministratore delegato Luigi Marroni) decade l'intero organismo della Controllata dal Mef. Sarà proprio Marroni a convocare entro otto giorni l'assemblea per la nomina dei nuovi vertici. Nel marzo scorso, il Senato ha respinto la mozione di sfiducia individuale a Lotti.

Per disinnescare il passaggio in Aula il gruppo del Pd a Palazzo Madama ieri aveva presentato a sua volta una mozione per chiedere il rinnovo dei cda Consip. La scelta dei democratici, che hanno formalizzato un testo, è stata letta come un tentativo di "salvare" proprio il ministro Lotti scaricando invece l'ad Marroni. La mossa di via XX Settembre non è detto però che riesca a scongiurare il confronto parlamentare.

In Senato è all'ordine del giorno l'esame di alcune mozioni, a firma dell'opposizione ma anche del Pd, contro il management. Nonostante la decadenza del board, non è affatto scontato che sia scongiurato anche un intervento sulle responsabilità del titolare del dicastero dello sport, Luca Lotti. Lo stesso faranno i Democratici e Mdp, che appunto a differenza degli altri chiede in modo netto la sospensione delle deleghe del ministro. Una discussione in Assemblea sarà sicuramente portata avanti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.