Grottammare, si getta in acqua per salvare il figlio: muore turista 44enne

Grottammare, si getta in acqua per salvare il figlio: muore turista 44enne

Un uomo di 44 anni, Luca Zambrini, è morto nella mattinata di domenica 18 giugno dopo aver tentato di salvare il figlio di 10 anni che rischiava di annegare in mare. L'uomo era in acqua insieme al figlio, un bimbo di 5 anni, e stava giocando con lui vicino alla scogliera quando la corrente li ha messi improvvisamente in difficoltà. Ma dopo circa 40 minuti di massaggio cardiaco davati agli occhi increduli dei parenti del papà coraggioso, i sanitari non hanno potuto far altro che decretarne il decesso. I due sono stati subito raggiunti dai bagnini del salvamento che sono riusciti a trarre in salvo il piccolo e a metterlo al sicuro. Ma il destino si è rivelato fatale per un turista bresciano, che ha trovato la morte questa mattina nelle acque di Grottammare, in provincia di Ascoli, praticamente a ridosso di San Benedetto del Tronto.

Al momento sono in corso tutte le attività di accertamento delle circostanze che vedono coinvolta anche la magistratura mentre dalla Capitaneria di Porto di San Benedetto non escludono che l'incidente si sia verificato a causa delle correnti di risacca che affliggono la zona.

Portato a riva l'uomo si presentava in condizioni critiche, le sue funzioni vitali erano già compromesse.