Legislative Francia, il partito di Macron verso il trionfo

Legislative Francia, il partito di Macron verso il trionfo

Secondo le previsioni fatte per ciascun collegio La République En Marche! e il suo partito alleato, il centrista Mouvement démocrate (MoDem), dovrebbero aggiudicarsi tra i 400 e i 455 seggi dei 577 dell'Assemblea nazionale, molti di più della maggioranza assoluta, che è 289 seggi.

La sinistra radicale, e gli altri avversari de "La République En Marche", denunciano il rischio di una maggioranza eccessiva per il presidente Macron. Secondo un sondaggio Opinionway Orpi, la partecipazione al secondo turno è stimata al 46%, con un astensionismo dunque che salirebbe al 54% e potrebbe superare quello record della scorsa domenica, che aveva toccato il 51,3%. Ha votato soltanto il 17,75% degli elettori, contro il 19,24% del primo turno.

Oggi le urne resteranno aperte fino alle 18 in tutta la Francia, mentre nelle grandi città si potrà votare fino alle 20. Nei territori d'oltremare invece (cioè in Guadalupe, Guayana francese, Martinica, Saint-Martin, Saint-Barthélémy, Saint-Pierre-et-Miquelon e Polinesia francese) le operazioni di voto sono cominciate già ieri. Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha votato nella località di Le Touquet, sulla costa nord-est del paese, dove ha una casa. Ai quattro deputati già eletti se ne può aggiungere una quinta, Anne Blanc di LRM, che sarà l'unica candidata di oggi nella seconda circoscrizione nel dipartimento Aveyron, nel sud della Francia, visto che il candidato dei Repubblicani, che era arrivato secondo al primo turno, si è ritirato. La nuova legislatura comincerà il 27 giugno, quando sarà eletto il presidente dell'Assemblea nazionale.