Mestre, duplice omicidio in casa: uccisi un uomo e una donna

Mestre, duplice omicidio in casa: uccisi un uomo e una donna

L'autore del duplice omicidio, un uomo sui 50 anni, dopo il crimine ha chiamato il 113 per costituirsi e ha confessato. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo prima avrebbe cercato di drogare i due e poi li avrebbe colpiti con violenza, accanendosi in particolare sull'uomo.

Sul posto gli agenti della Squadra mobile di Venezia e la scientifica che stanno effettuando ancora i rilievi del caso per chiarire cosa sia accaduto.

Gli investigatori stanno cercando di capire i motivi della violenza. Sono queste le prime notizie diffuse dai media dopo i fatti accaduti nella notte. Ancora ignote le cause del duplice omicidio.

Il duplice omicidio è avvenuto al primo piano di un edificio a quattro piani.

Le vittime sono l'ex fidanzata russa dell'uomo e il suo attuale compagno. Un residente ha descritto il presunto omicida come una persona tranquilla. Il presunto omicida - stando a quanto riportato da 'corrierequotidiano' si tratterebbe di un cittadino italiano - sarebbe in stato confusionale.

Un uomo e una donna sono stati uccisi nelle prime ore del mattino di domenica 18 giugno in un'abitazione a Chirignago, Mestre. Proprio la gelosia è al momento il movente più accreditato.