Palermo, ai domiciliari con braccialetto ma rapinano una farmacia

I Falchi della squadra mobile sono riusciti a risalire a Rizzuto grazie ad una foto postata su Facebook. In pieno giorno, con in pugno una pistola, Rizzuto avrebbe fatto ingresso nei locali della farmacia, in via Villagrazia, ottenendo l'incasso giornaliero, quantificato in alcune centinaia di migliaia di euro.

Due fratelli sono accusati di aver rapinato una farmacia a poche decine di metri dalla loro abitazione.

Prima di entrare aveva fatto un sopralluogo. Gli agenti hanno ritenuto, quindi, di osservare l'esterno della farmacia anche in un lasso di tempo abbondantemente antecedente alla rapina ed hanno notato come un giovane centauro, con abiti uguali a quelli del rapinatore, fosse transitato dinanzi l'attività e ne avesse scrutato i movimenti interni.

A casa dell'uomo sono stati trovati tutti i vestiti tranne il cappellino. Rizzuto aveva un cappellino con il quale cercava di coprirsi il volto. E' bastato guardare il profilo Facebook per vedere Rizzuto in una foto con qual particolare cappellino.