Radio Italia live, Sala: numero chiuso dispiace, ma fase delicata

Radio Italia live, Sala: numero chiuso dispiace, ma fase delicata

Non saranno installati maxi schermi. Il nuovo dispositivo di sicurezza - dopo il debutto lo scorso fine settimana con la Filarmonica della Scala - è stato confermato anche per domenica. Numero chiuso (d'ora in poi questa sarà la capienza per ogni evento in Duomo) e nessun maxischermo sono le conseguenze delle restrizioni dovute a motivi di sicurezza e di ordine pubblico decise nel corso dell'ultimo comitato che si è riunito in prefettura. Numero chiuso in piazza, stazione del metrò Duomo sbarrata, un anello di "filtraggio" che coprirà tutte le vie d'accesso, corridoi di sicurezza, metal detector, un contingente di steward, vie di fuga, messaggi degli speaker su come comportarsi, e alcolici e vetro off limits. "Le persone in eccesso saranno invitate ad allontanarsi". Occorre mettersi in fila dal mattino, quando la piazza sarà bonificata per permettere di seguire le prove.

La sesta edizione di Radio Italia Live è realizzata grazie alla collaborazione del Comune di Milano e del Comune di Palermo, sarà condotto da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Annalisa, Andrea Bocelli, Emma Marrone, Francesco Gabbani, Giorgia, J-Ax e Fedez, Fiorella Mannoia, Nel, Samuel e Umberto Tozzi.

Ricordiamo che Radio Italia Live - Il Concerto quest'anno ha due palcoscenici, il primo è (come da consuetudine per la manifestazione musicale) a Milano, mentre il secondo è a Palermo. L'imperativo è nervi saldi, perché saranno giorni di superlavoro: il test è oggi con Tiziano Ferro a San Siro dove sono banditi anche gli zaini (bis domani e lunedì). Nell'area e nelle zone limitrofe non sarà consentita la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche e in contenitori di vetro e lattine.