Calcio, Euro Under 21: Italia batte Danimarca 2-0

Calcio, Euro Under 21: Italia batte Danimarca 2-0

La squadra di Di Biagio sale così a 3 punti nel Gruppo C agganciando la Germania. Magari che sarà la prima di una lunga serie di contestazioni, dopo la scelta più importante della sua vita: non un pensiero allegro, per chi si sta giocando una manifestazione in azzurro. Il ct ha aggiunto: "Ho cercato di estraniare il ragazzo in tutti i modi, anche se non è semplice".

ITALIA (4-3-3) - Donnarumma; Conti, Rugani, Caldara, Barreca; Pellegrini, Gagliardini, Benassi (73′ Grassi); Berardi (67′ Chiesa), Petagna (88′ Cerri), Bernardeschi. Le pochissime linee di passaggio rendono ancor più complicato il compito delle mezzali, con Pellegrini che perde una dannosa palla a centrocampo lanciando il contropiede danese: il destro di Borsting, fortunatamente, termina alto. C'è poi Alex Grimaldo, terzino del Benfica, cresciuto nel Barcellona, già considerato come uno dei migliori d'Europa nel suo ruolo. Poi siamo mancati in alcuni momenti decisivi. Il mister nell'intervallo ci ha detto di stare tranquilli perché il gol sarebbe arrivato, siamo ripartiti con maggiore carica.

Nel primo tempo l'Italia disputa una partita discreta. L'approccio due anni fa - continua - fu perfetto, 70' minuti benissimo. Tra i cechi toccherà al blucerchiato Patrick Schick che, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe partire titolare. E' stata una rete meravigliosa arrivata alla fine di un batti e ribatti in mezzo all'area di rigore con il calciatore del Sassuolo che ha tirato fuori dal cilindro una splendida rovesciata, sorprendendo il lungo portiere degli avversari. Solo panchina per il centrocampista della Lazio Danilo Cataldi.

Queste le parole di Di Biagio alla vigilia in conferenza: "Non puoi permetterti di sbagliare la prima partita".

Il tempo di tirare il fiato e mercoledì pomeriggio (ore 18) l'Under tornerà in campo contro la Repubblica Ceca. Tre punti importantissimi per gli azzurrini che, in classifica, si trovano a pari punti con la Germania.

L'unica nota stonata del debutto dell'Italia Under 21 sono gli insulti ricevuti da Donnarumma da un manipolo di tifosi azzurri (forse proprio milanisti) appostati dietro di lui: striscione "Dollarumma" a tinte rossonere e banconote finte gettate all'interno della sua porta a gara in corso.