Dimentica la moglie, se ne accorge dopo 40 chilometri

Dimentica la moglie, se ne accorge dopo 40 chilometri

"Ho perso mia moglie, deve essere caduta dalla moto mentre viaggiavamo, aiutatemi", ha detto aggiungendo di non poter provare a chiamare la donna perché il suo cellulare era rimasto nel bauletto della moto.

Chissà se è stato il caldo, la disattenzione o un retropensiero a far si che un motociclista ripartisse dopo una breve sosta in una piazzola a Moncalvo d'Asti, lasciando però sua moglie a piedi e senza cellulare, dunque nella totale impossibilità di poter comunicare con lui. Un uomo di 59 anni ha perso letteralmente la consorte per strada. I carabinieri hanno ricostruito con il motociclista il tragitto appena fatto per coordinare le ricerche ma la vicenda si è fortunatamente risolta prima ancora che i militari iniziassero a cercare la sfortunata signora. E' stata la moglie stessa, infuriata, a farsi prestare il cellulare e a contattare il marito per farsi venire a riprendere. L'uomo è quindi subito ripartito per andare a recuperare la moglie nel paesino astigiano. Il centauro ha potuto così tirare un sospiro di sollievo: di sicuro questo episodio non lo dimenticherà per un bel po'.