Europei Under 21, la Germania non sbaglia: la Repubblica Ceca si arrende

La differenza la fa il possesso palla nel primo tempo, coi cechi pressati alti nella loro metà campo e la presenza fisica asfissiante.

Germania U21 (4-2-3-1): Pollersbeck; Gerhardt, Kempf, Stark, Toljan; Dahoud (Dal 66′ Jung), Arnold (Dall'86' Haberer); Weiser (Dal 76′ Philipp), Meyer, Gnabry; Selke.

Per il girone C si prospetta un testa a testa tra l'Italia guidata da Di Biagio e la Germania. Niente da fare per Jankto e soprattutto per Schick: per lui 2 occasioni da gol sciupate malamente. La Repubblica Ceca, sulla carta, è almeno un gradino più sotto, ma attenzione alla rivelazione del nostro campionato, quel Patrik Schick che è ormai nelle mani della Juventus. Apre le marcature il centrocampista dello Schalke, raddoppia il neo acquisto del Bayern Monaco mettendo le sorti dell'incontro al sicuro. Anzi, il goal del vantaggio arriva solo nei minuti finali di frazione: Meyer con una giocata personale manda al bar la difesa avversaria e trafigge Zima con un tiro sul secondo palo dai 16 metri. Continuo pressing della Repubblica Ceca che però porta a un nulla di fatto. La Repubblica Ceca, invece, ha commesso diversi errori in attacco che le hanno impedito di lottare concretamente per la vittoria: ora sono a un passo dall'eliminazione, decisiva la prossima partita contro l'Italia.