Guida blu, il mare più pulito a Ponza, Ventotene e Montalto

Guida blu, il mare più pulito a Ponza, Ventotene e Montalto

La spiaggia più bella d'Italia in assoluto è Chia, a sud della Sardegna nell'area del comune di Domus de Maria in provincia di Cagliari. "Sono per altro aumentate le persone che scelgono luoghi e mete ecofriendly e un turismo green" ha dichiarato Rossella Muroni, Presidente di Legambiente.

Il Mare più bello non assegna le 5 vele ai singoli comuni, ma ad interi comprensori turistici scelti secondo i tradizionali criteri della Guida.

In Puglia quest'anno le 5 vele sventolano in 2 comprensori turistici: Alto Salento Adriatico, in cui ricadono i Comuni di Otranto e Melendugno, e Costa del Parco Agrario degli Ulivi secolari, che comprende Polignano a Mare, Fasano, Monopoli, Ostuni e Carovigno.

Nel Lazio non ci sono comprensori di eccellenza con 5 vele ma sono 5 quelli individuati.

La classifica è il frutto dello studio di oltre 100 parametri sull'accoglienza turistica, la sostenibilità delle scelte territoriali, l'accessibilità del litorale, la qualità e la bellezza ambientale e naturalistica. Il recupero di antichi sentieri di costa per un turismo sostenibile e fuori stagione, itinerari mozzafiato che creano accessi a baie e spiagge nascoste. Con 4 vele premiata la Costiera Amalfitana e Isola di Capri (con i comuni Anacapri, Capri, Positano, Cetara, Amalfi, Vietri sul Mare e Praiano). Tre vele a Tigullio e Golfo Paradiso. Con due vele Regno di Nettuno (Ischia e Procida) e Penisola Sorrentina (Massa Lubrense, Vico Equense, Sorrento). I dati sono stati integrati dalle valutazioni espresse dai circoli locali e dall'equipaggio di Goletta Verde.

Roma, 16 giu (Prima Pagina News) Nella Guida 2017 vi è una novità importante: questanno infatti si è preferito assegnare il riconoscimento a territori più vasti, i comprensori turistici appunto. "È una sfida che Legambiente lancia non per mettere in competizione i Comuni fra loro - aggiunge - ma per creare sinergia tra quelle esperienze territoriali di successo basate su offerta turistica e scelte innovative in tema di tutela, conservazione e gestione del territorio, con le strategie d'area".

"I visitatori non fanno riferimento ai confini amministrativi, col campanilismo non si cresce", ha detto Loredana Capone, assessore al Turismo della Regione.

La Sardegna è risultata quest'anno la regione più premiata con ben 5 comprensori a 5 vele: dalle terre della Baronia di Posada, poco sotto Olbia, all'area più a nord che comprende la Gallura e il Parco Nazionale dell'Arcipelago della Maddalena; e poi più a sud dal comprensorio di Baunei e lungo il litorale di Chia per arrivare alla costa occidentale, lungo il litorale della Planargia, che comprende il comune di Bosa.