Jet siriano abbattuto, Damasco 'Usa sponsor terrorismo'

Jet siriano abbattuto, Damasco 'Usa sponsor terrorismo'

Oggi la Russia porta alle estreme conseguenze l'incidente, annunciando che considererà come bersagli aerei e droni Usa che voleranno a ovest dell'Eufrate.

L'annuncio arriva all'indomani della distruzione di un aereo siriano da parte di un caccia americano.

Mosca è "preoccupata" per l'abbattimento del jet siriano e mette in guardia Washington da nuovi attacchi alle forze governative siriane. Secondo quanto rendo noto l'agenzia Interfax, Ryabkov dovrebbe incontrare il sottosegretario americano Thomas Shannon a San Pietroburgo il 23 giugno per discutere i problemi legati ai rapporti bilaterali.

Dopo l'episodio la Russia ha deciso di sospendere il memorandum con la coalizione internazionale, finalizzato a prevenire gli incidenti e a garantire la sicurezza dei voli militari in Siria. "L'abbattimento di un jet dell'aviazione siriana nello spazio aereo siriano - si legge in un comunicato del ministero della Difesa russo - è una violazione cinica della sovranità della repubblica araba siriana. Numerose azioni belliche dell'aviazione americana presentate come 'lotta al terrorismo' contro le forze armate legittime di un paese membro dell'Onu è una brusca violazione del diritto internazionale e difatti un'aggressione bellica nei confronti della repubblica araba siriana". Ieri, per la prima volta, gli Stati Uniti hanno abbattuto un aereo siriano che bombardava i combattenti della coalizione vicino Raqqa. Nelle ultime settimane il Pentagono ha schierato forze speciali e sistemi missilistici terra-terra.