La storia della Le Mans: Johnny Herbert ricorda la vittoria del 1991

La storia della Le Mans: Johnny Herbert ricorda la vittoria del 1991

Ma partire dalla prima fila conta poco se problemi di affidabilità, con il poleman giapponese abbandonato dalla frizione, e la sfortuna, con la n.9 di Lapierre tamponata dalla Manor di Gonzales-Petrov-Trummer, ti mettono fuori gioco due vetture su tre nell'arco di mezzora. Episodio che ha decretato la fine del sogno di Aichi, desiderosa di riscatto dopo la delusione della passata edizione.

Infatti la 919 Hybrid numero 1, saldamente al comando dopo la disfatta Toyota, alle 11.11 è stata a sua volta vittima di un guasto (calo di pressione dell'olio, la comunicazione del team) che ha costretto Lotterer a fermarsi a bordo pista, dopo aver disperatamente arrancato per tentare di guadagnare i box. "L'unica squadra tutta italiana iscritta fra i prototipi ha esordito sui 13,6 chilometri del Circuito de la Sarthe con Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi che hanno piazzato la Dallara P217 al 17° posto della classe LMP2 (la più numerosa con 25 vetture al via) e al 23° assoluto nella prima sessione di qualifiche notturne con il tempo di 3'34" 846.

Fabien Barthez, Campione d'Europa e del Mondo con la Francia, parteciperà alla 24 ore di Le Mans insieme all'ex pilota di F1 Panis. Da quarta a nove giri risale al terzo, al secondo e poi riduce il gap che la divide dalla Oreca n. 38. Timo Bernhard, però, ha spento i sogni dell'equipaggio a meno di un'ora dal termine della corsa. Al volante, leader della classifica, è il giovane Laurent Thomas che divide il volante con Oliver Jarvis (ex Audi e impegnato con Bentley nel Blancpain GT) e Ho Pin Tung, che ricordiamo molto attivo fino a qualche stagione fa nelle monoposto.

CETILAR VILLORBA CORSE Non buone notizie, purtroppo, per il team italiano Cetilar Villorba Corse che milita nella classe LMP2.

Una gara che, più di spettacolo, è da considerarsi sul filo della tensione. La formula in sé è abbastanza semplice: si parte alle ore 15.00 di sabato pomeriggio e vincerà chi alle ore 15.00 di domenica, cioè esattamente ventiquattro ore dopo, avrà percorso più chilometri. Riscatto per le Rosse in GTEAm, con Vanthoor 27° assoluto al traguardo ma primo di categoria sulla 488 GTE n. 84.