Londra, furgone sulla folla davanti a moschea. "Attacco terroristico"

Londra, furgone sulla folla davanti a moschea.

La premier Theresa May aveva inizialmente parlato di "un terribile incidente": "i miei pensieri sono tutti per le vittime, la polizia e i servizi di soccorso" intervenuti sulla scena, aveva quindi aggiunto. Il furgone* a href="http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-europa/londra-furgone-contro-fedeli-vicino-alla-moschea-lattentatore-gridava-u****o-tutti-i-musulmani-2709052/" * è piombato nella notte tra la folla nei pressi della moschea di Finsbury Park a Londra. Secondo alcuni testimoni, dopo l'assalto un uomo è sceso dal mezzo con un coltello in mano provando a uccidere i presenti, anche se la polizia non conferma il dettaglio del coltello. Poi sarebbe stato bloccato dai testimoni e catturato dalla polizia. "Tutti che gridavano e scappavano" ha raccontato una donna che vive nelle vicinanze. L'uomo di 48 anni che era alla guida del furgone è stato arrestato. Da confermare la presenza di altri due complici che poi si sarebbero dati alla fuga. "E lui urlava 'Ucciderò tutti i musulmani' e sferrava pugni ovunque".

Il fatto è accaduto dopo la preghiera del Ramadan a Finnsbury Park. La moschea è a una decina di minuti a piedi dallo stadio e molti tifosi ci passano davanti, ogni volta che c'è una partita. In un comunicato ha parlato di attentato terroristico e di "violenta manifestazione" di islamofobia. La moschea di Finsbury Park ha avuto in passato pessima fama. Tuttavia, dopo essere stato chiusa d'autorità per un periodo, ha riaperto con una nuova leva di leader religiosi che - scrive l'agenzia Pa - si mostrano oggi impegnati nel dialogo interconfessionale.

Si indaga per "un potenziale attacco terroristico".

Anche se questo sembra essere un attacco contro una specifica comunità, come i terribili attacchi a Manchester, Westminster e London Bridge è un attacco a tutti i nostri valori condivisi di tolleranza, libertà e rispetto.