Lucia, figlia di Totò Riina, chiede bonus bebè. No del Comune di

Lucia, figlia di Totò Riina, chiede bonus bebè. No del Comune di

Lucia Riina, la più piccola dei quattro figli del Capo di Cosa Nostra, ha fatto domanda al Comune di Corleone, per avere il bonus bebè, agevolazione che spetta a chi versa in condizioni economiche difficili.

Il comune di Corleone, sciolto per mafia e retto da tre commissari, ha respinto la richiesta della 35enne, perchè arrivata fuori dai termini previsti.

Il no è stato ribadito dall'Inps, che non ritiene la coppia così povera da poter usufruire dell'assegno. Lo riporta Repubblica-Palermo.

Lucia, figlia di Totò Riina, chiede il bonus bebè. "Nelle ultime intercettazioni in carcere, Totò Riina ha detto "(...) se recupero pure un terzo di quello che ho, sono sempre ricco" al compagno dell'ora d'aria, il boss della Sacra Corona Unita, Alberto Lo Russo. Lucia Riina, famosa sopratutto per le dichiarazioni concesse alla televisione svizzera in cui si definiva dispiaciuta per le vittime uccise dal padre ma orgogliosa del cognome che portava, lavora come pittrice e vende le sue opere su internet. "Perché sanno che è mio nipote... sanno che è mio nipote... queste proprietà sono mie e di mio nipote, metà mia e metà di mio nipote".