Mali. Attacco terroristico in un resort. I jihadisti gridavano "Allah Akhbar"

Mali. Attacco terroristico in un resort. I jihadisti gridavano

Un attacco terroristico in Mali.

Alcuni uomini armati hanno assaltato un resort di Bamako, la capitale del Mali, il villaggio turistico di lusso Kangaba, frequentatissimo da cittadini occidentali.

Sono stati liberati almeno 20 ostaggi prigionieri dei jihadisti. Sul posto, insieme ai soldati maliani, starebbero intervenendo anche le forze speciali dell'antiterrorismo francese. "Le forze di sicurezza sono in campo".

Un possibile attentato potrebbe essersi verificato in Mali, dove un gruppo di aggressori ha preso di mira un resort di Bamako. Il dipartimento della Casa Bianca aveva infatti diramato un comunicato affermando che la possibilità di attentati terroristici nei paesi africani era molto elevata. Un attentatore era stato ucciso dalle forze di sicurezza ma non c'erano state altre vittime.

Il 20 novembre 2015 un attacco terroristico colpì l'hotel Radisson Blu di Bamako, a Mali, dove morirono 20 persone. Dei vicini di questo lodge hanno detto all'Afp di aver sentito dei colpi d'arma da fuoco provenire dal luogo dell'attacco. Ancora nessuna rivendicazione è giunta alla stampa, ma France Presse, su Twitter, ha affermato che alcuni testimoni fuggiti dalla struttura hanno udito l'urlo 'Allah Akhbar', al momento degli spari, e molte sarebbero le persone per lo più di nazionalità francese tenute sotto sequestro dagli attentatori. Cinque i morti, tra i quali due stranieri. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.