Mirabelli: "Donnarumma in tribuna? Decide Montella"

Mirabelli:

Continua a far parlare la questione Donnarumma in casa Milan. Tante le voci intorno all'estremo difensore della Nazionale (impegnato con l'Under 21 negli Europei di categoria).

Nelle ore successive al mancato accordo, è sfociata la protesta dei tifosi milanisti nei confronti dell'entourage del giocatore e della famiglia dello stesso Donnarumma, comportando la replica del cognato dell'estremo difensore rossonero, il quale ha avuto parole pesanti nei confronti della nuova società.

Negli ultimi giorni si è fatta largo l'ipotesi della possibile scelta del Milan di relegare in panchina Donnarumma nel corso della prossima annata: "Noi possiamo dire se Donnarumma farà panchina o tribuna, è una cosa che non esiste". Penso che andrò in Polonia, ancora non ho organizzato nulla, per vedere le partite ma non per parlare con Donnarumma, non ho bisogno di andare fino là per parlarci.

Ora la palla è al Milan che, spalle al muro, sembra deciso a tenere il giocatore fino alla scadenza del contratto e, secondo quanto è trapelato dalla società, con la possibilità di farlo allenare in settimana e mandarlo in tribuna alla domenica.

Il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, intervistato da Sportitalia a margine di un evento dedicato ai ragazzi al Centro Sportivo Vismara ha parlato anche del caso Donnarumma: "Donnarumma è un giocatore del Milan, un grandissimo campione e ragazzo, sicuramente giocherà nel Milan". Nei suoi primi mesi da dirigente ha subito dimostrato grandi capacità operative assicurando ai rossoneri quattro acquisti sul mercato.