Perde la moglie durante giro in moto e chiama i carabinieri

Perde la moglie durante giro in moto e chiama i carabinieri

Il lato "divertente" di quanto accaduto sta nel fatto che il 59nne non pensava affatto di aver dimenticato egli stesso di far salire la donna sulla moto, e dopo aver percorso circa quaranta chilometri - ed essersi accorto che la moglie non era sul sellino posteriore del mezzo -, ha chiamato i carabinieri in lacrime, convinto che la donna, molto probabilmente, fosse caduta dal mezzo.

Il centauro, un 59 enne in pensione a bordo della sua amata Suzuki, ieri era in giro sulle colline tra Torinese e Astigiano insieme alla compagna, sua coetanea. I carabinieri hanno ricostruito con il motociclista il tragitto appena fatto per coordinare le ricerche ma la vicenda si è fortunatamente risolta prima ancora che i militari iniziassero a cercare la sfortunata signora. "Aiutatemi a ritrovarla", la richiesta di un 59enne, disperato per le sorti della donna, che aveva lasciato il cellulare nel bauletto della due ruote e quindi non poteva essere contattata. "Sei ripartito senza di me". Il motociclista lo ha saputo quando sul suo cellulare ha ricevuto una telefonata da un numero sconosciuto: era appunto sua moglie che si era fatta prestare un cellulare da un passante. E così il centauro distratto è ripartito da Chieri per andare a recuperare la moglie dimenticata.