Pillon ko, Parma in Serie B

Pillon ko, Parma in Serie B

Finalmente all'ultimo atto Ducali e Grigi, dopo aver fallito la promozione diretta non senza rimpianti in favore di Venezia e Cremonese, sono dunque pronti a sfidarsi sul prato del Franchi. Oggi si parla già di calciomercato con nomi importanti che circolano come Ciccio Caputo e Michele Troiano. Sapevo che sarebbe stato difficile, ma siamo stati bravi. I Grigi accusano il colpo, e faticano ad andare oltre la trequarti parmense, mentre sul versante opposto il vantaggio sembra sciogliere i ragazzi di D'Aversa, più disinvolti nell'interpretazione della gara. Al 19', però, sono i ducali ad andare vicino al gol del raddoppio: batti e ribatti all'interno dell'area di rigore dell'Alessandria, ne approfitta Calaio' che va alla conclusione, respinge Vannucchi.

Due anni dopo a Parma l'inferno è finito: i crociati tornano in Serie B conquistando la 2ª promozione di fila. Non c'è stata nessuna invasione di campo, nemmeno da parte di chi gioiva per la promozione, ma c'è stato grande rispetto, segno di un'evoluzione culturale che merita di essere portata come esempio.

In un Artemio Franchi bollente, e con una buona cornice di pubblico, Parma e Alessandria giocano l'ultima gara di questi lunghissimi play off per conquistare una Serie B che era l'obiettivo di inizio stagione di entrambe le squadra e che i piemontesi, più degli emiliani, hanno avuto a lungo in mano prima di un crollo verticale nelle ultime dieci gare della stagione regolare.

Parma (4-3-3): Frattali; Mazzocchi, Lucarelli, Di Cesare, Iacoponi; Munari, Scozzarella (65' Giorgino), Scavone; Nocciolini (74' Coly), Calaiò, Baraye (84' Edera). A disp.: Zommers, Mastaj, Saporetti, Messina, Nunzella, Garufo, Ricci, Simonetti, Sinigaglia.

Alessandria (4-4-2): Vannucchi 6; Celjak 5 (71′ Evacuo 5.5), Gozzi 4, Sosa 5.5, Barlocco 6; Marras 5.5, Cazzola 5.5, Branca 6, Nicco 5 (65′ Iocolano 5.5); González 4.5, Fischnaller 5.5 (83′ Piccolo sv). In panchina: La Gorga, Mezzavilla, Piana, Rosso, Gjura, Nava. L'occasione migliore è sempre per Gonzalez che di testa anticipa Frattali cercando di fare da sponda per un compagno che però non arriva a battere a porta sguarnita. Entusiasmo travolgente per l'intero ambiente rossoblù, come ammesso dal direttore sportivo del Parma Daniele Faggiano intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Risponderò piano piano a tutti i messaggi che ho ricevuto".