Siracusa, arrestato per corruzione colonnello della Guardia di finanza

Siracusa, arrestato per corruzione colonnello della Guardia di finanza

Nei provvedimenti messi dal Gp su richiesta della procura di Venezia, sono coinvolti imprenditori e dirigenti pubblici.

Il Tenente Colonnello Massimo Nicchiniello si è insediato il 1° agosto dell'anno scorso al Comando provinciale di Siracusa.

L'inchiesta, condotta dal pm Stefano Ancilotto, è nata da alcune intercettazioni che erano state eseguite nell'ambito dell'inchiesta Mose.

Tangenti per almeno 250'000 euro.

Si tratta di un altro episodio di corruzione "seriale e sistematica" emerso da una costola del capitolo 'Mose', sviluppato dagli stessi uomini di quella maxi-inchiesta, e che ha portato all'arresto di 16 persone, due delle quali ai domiciliari - ha spiegato il procuratore Bruno Cherchi. Tra gli arrestati: Elio Borrelli, Christian David e Massimo Esposito (Agenzia delle Entrate), due ufficiali della Guardia di Finanza, Vincenzo Corrado e Massimo Nicchinello, un giudice tributario della Commissione regionale, Cesare Rindone, due commercialisti di Treviso e Chioggia, Tiziana Mesirca e Augusto Sartore. A lei la Guardia di Finanza contesta un ruolo chiave: faceva da tramite nei rapporti tra le imprese e i funzionari corrotti coinvolti nell'inchiesta.

Ma serebbero emerse anche tracce di un secondo episodio corruttivo, avente sempre lo scopo di ridimensionare l'esito di verifiche eseguite regolarmente, dal mucleo di polizia tributaria di Venezia, nei confronti di una società immobiliare ed un'azienda di trasporti di Venezia. I pubblici ufficiali avrebbero ricevuto oggetti preziosi del valore di 20.000 euro, a febbraio e marzo 2017, ed in cambio avrebbero ridotto il debito erariale dell'impresa. In cambio, l'imprenditore friulano ha assunto alle dipendenze il figlio del primo ufficiale e ha offerto altre regalie.

Nel corso del blitz sono stati posti sotto anche 440mila euro, considerati frutto dell'attività corruttiva degli indagati, protagonisti secondo la procura di diversi casi di accomodamenti di irregolarità fiscali.