'Mini Pompei' da scavi per metro C Roma

'Mini Pompei' da scavi per metro C Roma

Roma, 26 giu. (askanews) - A Roma eccezionale scoperta archeologica nei cantieri di scavo per la realizzazione della linea C della metropolitana, che svela un nuovo scenario inedito per la Capitale: si tratta di due ambienti della media età imperiale che, a causa di un incendio, contengono ancora ampie e ben conservate parti del solaio ligneo e del mobilio.

Come una piccola Pompei, emergono dagli scavi per la realizzazione della metro C a Roma frammenti del passato risalenti a un periodo fra il II e il III secolo d.C. C'è anche lo scheletro di un cane, probabilmente rimasto vittima dell'incendio. I reperti riportati alla luce "si conservano solo in eccezionali condizioni ambientali e climatiche oppure a seguito di eventi speciali come ad esempio accaduto a Ercolano e Pompei. La scoperta del solaio ligneo carbonizzato rappresenta un unicum per la città".

Pavimento in mosaico bianco e nero, e poi i mobili che gli archeologi hanno fatto emergere: una zampa di un comodino o di un piccolo sgabello e quella di un armadio più pesante, sormontato da una cassa."Questa scoperta - ha spiegato il soprintendente Francesco Prosperetti - è stata resa possibile anche dalla tecnica di scavo", un blindoscavo grazie al quale gli archeologi hanno potuto procedere "con un pennellino".

"L'incendio che ha fermato la vita in questo ambiente ci permette di immaginarla in un momento preciso".