Montagna: precipita sul Monte Bianco, muore dirigente soccorso alpino

Montagna: precipita sul Monte Bianco, muore dirigente soccorso alpino

Un alpinista è morto e un è rimasto gravemente ferito in un incidente avvenuto sul Mont Dolent (3.820 metri), nel massiccio del Monte Bianco. I due alpinisti erano in cordata e stavano scalando la montagna quando sono precipitati.

Nella tarda mattinata di oggi, lunedì 26 giugno 2017, Beltrami stava affrontando l'ultima parte della salita al Mont Dolent (3820 m), situato nella testata della Val Ferret.

Un'agenzia Ansa, riporta la notizia del grave incidente accorso sul Monte Bianco, la vittima è Gian Attilio Beltrami, di 64 anni, presidente della XIX delegazione lariana del Soccorso alpino e speleologico lombardo.

Un altro alpinista li ha visti cadere ed ha allertao i soccorsi. Le indagini sull'accaduto sono affidate alla Guardia di finanza di Entreves. Sul posto l'elisoccorso di Aosta, ma per Beltrami non c'era più nulla da fare. Per trent'anni ha ricoperto il ruolo di delegato della XIX Zona Lariana che lo ha portato a confrontarsi anche con delegazioni del soccorso alpino e speleologo svizzero. "Un pensiero di cordoglio sincero e commosso va ai familiari da parte di tutti i tecnici del Soccorso alpino e speleologico, che ricorderanno Gianni Beltrami come una persona di grande competenza e generosità", è il messaggio pubblicato sulla pagina Facebook del Soccorso Alpino e Speleologico Lombardo. Il corpo di Gian Attilio Beltrami, precipitato col compagno di cordata da un'altezza di 3.600 metri, è stato composto nella camera mortuaria di Courmayeur.

E' immediatamente intervenuto il soccorso alpino valdostano con l'elicottero.