De Laurentiis: "VAR? Spero funzioni, altrimenti Tavecchio dovrà scappare in Australia!"

De Laurentiis:

La filosofia di Sarri diverte molto la gente: per questo ce lo invidiano tutti. Fu un colpo di fulmine. Da qualche mese l'agente e fratello dell'ex giocatore azzurro ha dichiarato che la società partenopea non abbia rispettato alcuni termini del contratto, non pagando circa due milioni e mezzo all'argentino. Da quella sera cominciai a studiarlo e sono fiero di aver puntato su di lui. La parola scudetto non deve essere più un tabù, per il Napoli. Nel campionato scorso abbiamo fatto il record di 86 punti, nel prossimo saremo più forti. Abbiamo tutte le carte in regola, poi naturalmente ci sono delle variabili. Non ci sentiamo lunica antagonista della Juventus e nemmeno mi auguro di esserlo: è più bello battere avversarie forti.

VAR - "Non sappiamo se funzionerà". Io spero che a decidere sia sempre l'arbitro, altrimenti ci saranno tanti di quei casini che Tavecchio dovrà scappare in Australia. Le milanesi stanno comprando molto e la Roma resterà competitiva. Noi abbiamo un progetto: nella stagione scorsa abbiamo investito 175 milioni e quest'anno abbiamo blindato i nostri top player con il rinnovo dei loro contratti. "Sulla carta siamo forti, dobbiamo dimostrarlo sul campo". C'è già una simbiosi tra i calciatori e Sarri.

De Laurentiis resta fedele alla sua natura di presidente-innovatore: "Sarebbe interessante vedere chi è più bravo partendo ad armi pari: con lo stesso fatturato". "Oggi c'è l'arbitrato con Higuain?". De minimis non curat lex Perché è finita così male? E' stato un confronto ampio, articolato e lungo: il Collegio ha voluto approfondire il tema che non è semplice anche a causa del comportamento processuale di Higuain. I tifosi si sono sentiti traditi”.