Mercato auto rallenta in Europa, +2,1% a giugno

Chiudiamo con Maserati che, grazie alle 902 unità vendute nel mese di giugno, chiude il primo semestre dell'anno in corso con 5.568 esemplari distribuiti in Europa.

L'ACEA ha comunicato che nel mese di giugno in Europa sono state immatricolate circa 1,54 milioni di vetture, in aumento del 2,1% rispetto allo stesso periodo del 2016. Nell'ambito della sola Eurozona (EU 15) le vendite sono aumentate del 1,3% a 1.368.114 unità. Per Alfa cresce la quota di mercato che passa da 0.4 a 0.5%.

Per quanto riguarda il marchio Alfa Romeo, invece, il primo semestre si chiude con 46 mila unità vendute ed una crescita percentuale del +39,7% rispetto ai dati dello scorso anno.

Il gruppo Fca ha ottenuto un risultato migliore della media del mercato sia a giugno sia nel semestre, lo sottolinea l'azienda in una nota.

Sul mercato europeo è stato trainante il risultato in Italia (+12,9% a giugno, +8,9% nel primo semestre) e della Spagna (+6,5% il mese scorso, + 7,1% nel semestre) mentre ha frenato la performance la Germania (-3,5%), il principale mercato europeo per l'auto, e il Regno Unito, in calo del 4,8% il mese scorso. Stelvio e Giulia continuano a crescere in Europa dopo aver raggiunto le posizioni di vertice dei loro segmenti in Italia.A dispetto dei buoni dati, il titolo FCA oggi è partito sottotono in Borsa dove cede lo 0,79%. La 500 e la Panda dominano le vendite tra le city car, con una quota insieme intorno al 30%. Tipo, la più venduta in Italia del segmento C, continua a scalare le classifiche di vendita europee. Risultati positivi per la Lancia Ypsilon in Italia, ancora una volta tra le top ten assolute e terza vettura più venduta nel segmento B, con una quota del 9,4%.