Antenne Vodafone, il Tar dà ragione al Comune di Pratola Serra

Antenne Vodafone, il Tar dà ragione al Comune di Pratola Serra

E hanno respinto i ricorsi di concessionarie ed esercenti e ritenuto legittima l'ordinanza. Questa è una battaglia che si vince solo collaborando.

IL TAR - Secondo il Tar "Proprio la circostanza che non sia stato previsto un tetto massimo di ore interdette al gioco impedisce di valutare la lesione asseritamente sproporzionata inferta dalla norma regionale agli interessi degli operatori del settore, che andrà semmai valutata rispetto ai concreti provvedimenti adottati dalle amministrazioni locali in applicazione della norma regionale". Quella contro il gioco d'azzardo patologico è una piaga contro cui il Movimento 5 Stelle si batte da anni e che ha un impatto devastante sul territorio. Il Tar ha annullato 6 fogli di via disposti dalla Questura di Imperia per "pericolosità sociale" nei confronti di attivisti pro migranti al confine tra Francia e Italia.

L'uniformità di regolamentazione oraria stabilita dall'amministrazione comunale per le sale giochi dedicate e gli altri pubblici esercizi con attività promiscua appare ragionevolmente giustificata dall'intento dell'amministrazione di disincentivare l'utilizzo continuativo e prolungato degli apparecchi da gioco che comportano vincite in denaro a fini di prevenzione del gioco compulsivo, imponendo il rispetto di un orario uniforme a tutte le tipologie di esercizi, in modo tale da prevenire la trasmigrazione degli utenti dall'una all'altra tipologia di esercizi, fenomeno che verosimilmente si verificherebbe in caso di diversificazione degli orari.

"Non può essere considerato pericoloso socialmente chi dichiara, durante un controllo di polizia, di essere intento a partecipare a una manifestazione di migranti per sostenere gli stranieri respinti dalla Francia a Ventimiglia" si legge nella sentenza.