Inter, Moratti: Icardi deve dimostrare suo valore sempre

Inter, Moratti: Icardi deve dimostrare suo valore sempre

Massimo Moratti , ex numero uno dell'Inter, resta ottimista e convinto che la Beneamata tornerà a fare la voce grossa con Suning ma non nasconde stupore e un pizzico di timore per il mercato da big organizzato dai cugini del Milan che ieri hanno completato una campagna acquisti da protagonisti, con il colpo che nessuno s'aspettava: quello di Bonucci, perno della Juventus sei volte campione d'Italia. Queste le fasi salienti: "Il Milan si sta muovendo molto bene, non me lo aspettavo". Alcuni dei giocatori che hanno preso non li conoscono, ma hanno un ottimo allenatore come Montella che saprà comportarsi con grandissima dignità come l'anno scorso. "Hanno avuto la questione Donnarumma che certamente ha avuto delle pieghe negative e sono stati bravi a cominciare a superarle".

"L'approccio di Spalletti ricorda quello di Mourinho?"

"Abbiamo sempre Mourinho in mente come esempio, posso dire che Spalletti ha un gran carattere, è un professionista serio". "È un ex-interista, è cresciuto da noi, ma tra Juventus o rossoneri non è che abbia una preferenza". Per la squadra ci voleva qualche punto di riferimento e da questo punto di vista lo spagnolo mi sembra un innesto indovinato. Bisogna vedere se superi quella che può essere stara la botta di quest'anno in Champions League, perché certamente un po' di delusione l'ha lasciata. Non sarebbe male che fosse accompagnato da un altro attaccante di grande livello ma è una cosa che dovrebbe decidere l'allenatore. Sul rapporto con la proprietà cinese, infine, Moratti dice: "Io mi tengo informato di quello che fanno, loro sono molto cortesi con me e mi auguro che abbiano successo". Ha i mezzi e deve trascinare gli altri.