Nord Corea verso un ritorno al dialogo con Usa: svolta in arrivo?

Nord Corea verso un ritorno al dialogo con Usa: svolta in arrivo?

La minaccia della Corea del Nord ha seguito la decisione del consiglio di Sicurezza Onu di imporre un'altra serie di sanzioni sulla Corea del Nord per il lancio del missile balistico intercontinentale avvenuto la scorsa settimana. "Se dovessero maturare nuove sanzioni la risposta alla risoluzione sarà come un atto di giustizia", o forse di guerra, hanno "dimenticato" di scrivere i diplomatici nordcoreani.

"La migliore scommessa sarebbe quella di concentrarsi sulla prevenzione per evitare ulteriori sviluppi delle capacità dei missili intercontinentali di Pyongyang, ad esempio attraverso un accordo che sospenda test nucleari e missilistici", ha affermato DiMaggio. Ed ecco arrivare subito la replica di Pyongyang, che tramite i propri quotidiani hanno accusato Washington di spingere la penisola al "punto di non ritorno" della guerra nucleare.

L'Ottava Armata Usa ha aperto il suo nuovo quartier generale nella guarnigione di Camp Humphreys a Pyeongtaek, città portuale a circa 70 chilometri a sud di Seul, lasciando dopo 64 anni la base Yongsan nel centro di Seoul. "Ad ogni modo, gli Usa stanno invitando il loro tragico destino ricercando le sanzioni e premendo per una campagna contro la Corea del Nord". E così, per il momento, l'allarme sembra essere rientrato anche se, a fronte dei cinque test nucleari portati a compimento nel corso degli ultimi mesi, la comunità internazionale, e l'America di Donald Trump, continuano a tenere sotto controllo il regime di Kim Jong-un.