Inter in ritardo, Spalletti ko contro il Norimberga

Inter in ritardo, Spalletti ko contro il Norimberga

Squadra imballata e in ritardo rispetto ai tedeschi, bravi a trovare i gol del successo nella ripresa e a contenere la reazione dei nerazzurri, adesso attesi da due giorni di riposo prima di partire martedì per la Cina.

Per l'amichevole contro l'Inter il modulo previsto è il 4-2-3-1: in porta dovrebbe giocare Kirschbaum, davanti a lui i difensori centrali Muhl e Margreitter, a completare la retroguardia i terzini Brecko e Leibold. Ma che sarebbe stato un pomeriggio complicato lo si è capito già dopo un quarto d'ora, quando è servito un super intervento di Handanovic per deviare sul palo il tiro di Behrens.

La squadra nerazzurra è apparsa abulica, bloccata e pesantemente condizionata dai pesanti carichi di lavoro: quello di ieri non è stato un atto conclusivo felice della preparazione estiva, e i musi lunghi tra i tifosi, tra promesse sul mercato che ad oggi non sono state mantenute e una serie di giocatori ritenuti non all'altezza di un'Inter che vuole centrare traguardi ambiziosi, sono aumentati vertiginosamente. Esordio con la maglia dell' Inter per Borja Valero e Skriniar, Icardi non convocato, perché infortunato, assente anche Ivan Perisic che è tornato in Croazia per curarsi da un ascesso. L'Inter prova a reagire e riesce, 3 minuti dopo, ad accorciare le distanze con Eder: bello spunto di Gabigol assist perfetto per l'ex sampdoriano che controlla salta il portiere e deposita comodamente in rete.

INTER 1°T (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Vanheusden; Borja Valero, Borja Valero; Candreva, Brozovic, Biabiany; Eder. All.

A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 89 Pissardo, 5 Gagliardini, 8 Jovetic, 10 Joao Mario, 13 Ranocchia, 24 Murillo, 55 Nagatomo, 63 Rivas, 96 Barbosa, 99 Pinamonti.