Milan, Antonio Donnarumma: "Raccomandato? Parlerà il campo" 239 17-07

Milan, Antonio Donnarumma:

Farò parlare il campo. Antonio Donnarumma ha vissuto con grande emozione il ritorno al Milan: "Dal giorno che sono andato via ho sempre sperato di tornare".

RINNOVO - "In questa situazione ho fatto il fratello, dandogli dei consigli". Io c'ho pensato bene, anche alle critiche.

Il rapporto con suo fratello Gianluigi, nato nel 1999 e di nove anni più piccolo, e quello con i colori del Milan hanno rappresentato i temi centrali delle parole di Antonio Donnarumma. "Come lo chiamo? lo chiamo Gigio, oppure ci chiamiamo entrambi Cucciolo, anche se io sono alto 1.95 m e lui 1.99!". Dico solo che risponderà il campo. Antonio Donnarumma ha parlato anche del suo rapporto con il fratello minore, presto capace di conquistarsi le copertine e le attenzioni dei principali club europei.

Io sono andato via di casa a 14 anni, Gianluigi era piccolissimo.

"Sì, anche se lontani, ci sentivamo tutti i giorni in chat, giocavamo online assieme alla playstation".

"E' bellissimo stare in camera con Gigio". Molto bello. Era tantissimo tempo che vivevamo divisi, l'ho lasciato che era un bambino, l'ho ritrovato uomo. Torniamo a fare le cose di una volta. Il sorriso e il naso importante di famiglia compaiono dalla videochat, mentre in Cina si è appena svolta la presentazione della squadra in pompa magna, con il presidente Yonghong Li e i suoi sogni di grandezza ("C'è un entusiasmo bellissimo"). Ed è lo stesso anche per me. Sicuramente sarò in ansia tutte le volte che lo vedrò giocare, anche se ora potrò farlo dalla panchina. Antonio spiega di aver agito da fratello maggiore. Nessuno si aspettava il rifiuto del 15 giugno, nemmeno io.

E' stato l'acquisto mediaticamente meno trattato dai media, se non per il forte cognome che porta sulle spalle e la fratellanza con Gigio, portiere titolare del Milan. "E' stato bravo a restare con la sua squadra". Infine un commento sulla maturità mancata del fratello, assicurando che la farà l'anno prossimo: "No dai, no, non era pronto, ha avuto un anno impegnativo. E' un'esperienza che lo farà crescere personalmente e professionalmente".

Nel settore giovanile del Milan Antonio Donnarumma ha vinto un campionato Allievi e una Coppa Italia Primavera.

Impressioni su un gruppo tutto nuovo: "C'è tanta voglia di stare assieme, i più anziani sono stati straordinari nell'accogliere i nuovi".