Romina Power: "A 16 anni avevo già fatto praticamente di tutto"

Romina Power:

Sappiamo però che la vita di Romina Power ha preso tutt'altra via.

L'infanzia sulla barca degli Onassis, amici di famiglia, l'adolescenza, l'incontro con Al Bano, di cui la colpì "la semplicità del ragazzo di campagna", la musica ovviamente, il successo e anche le critiche, il divorzio, i figli: è stata una lunga intervista quella che Romina Power ha dato al Corriere della Sera, in cui non si è tirata indietro, ha più volte ribadito l'affetto per l'ex marito e attuale compagno artistico, divertendosi a svelare anche qualche no, come quello detto al KGB che li voleva assieme in un concerto. Vedeva tranquillità nelle suore, una pace che non ha mai smesso di cercare.

Dal depuratore ad Al Bano Carrisi: parla a ruota libera Romina Power, partendo dalla decisione di farsi suora. Ora ci prova con la meditazione e vivendo alcuni mesi nel deserto degli Stati Uniti, vicino a Los Angeles. Provò a tornare in collegio, ma la scuola non l'ammise dopo la fine delle riprese: "Furono inflessibili". Dopo anni di lotte i due si sono ritrovati e sono tornati a collaborare dal punto di vista lavorativo. "Frequentavo l'istituto Marymount, prima in Messico insieme alla nonna, poi in Italia, quando mi trasferii con mia madre (l'attrice Linda Christian, ndr)". Al Bano era convinto che io avrei rifiutato la proposta, ma io invece ho accettato e l'ho sorpreso. Del resto la carriera di cantante è redditizia, quindi può coltivare le sue passioni, come la scrittura e la pittura. "Stavolta ho gabbato io i giornalisti: mi sono fatta fotografare con un amico statunitense, poi, per scherzo, ho messo lo scatto su Instagram scrivendo sotto: "Non ci nascondiamo più" e ho aggiunto un piccolo cuore". Ci sono cascati tutti, ma lo sa perché? Ma io dissi di no, fermamente.