Totti: "Sarà un futuro roseo, con la Roma"

Totti:

Ora cambio registro e penso a questo nuovo incarico, che mi entusiasma. Francesco Totti in Giappone non si farà. Si fa fatica a digerire una Roma senza Totti. Li ringrazio tantissimo e mi ricorderà sempre di loro. Sarà difficle spiegare alla gente le emozioni provate.

In un'intervista concessa a Roma TV, Francesco Totti ha fatto chiarezza sul suo futuro: "E' finita la prima parte di vita da calciatore, ora ne inizia una più importante da dirigente", - riporta Forzaroma.info - sperando di fare quello che ho fatto sul campo.

È stato bello giocare, però. Sembrava non volessi mai far finire il 28 maggio. Lui avrebbe dato disponibilità, ma qualcosa è andato storto, secondo quanto rivelato: "Totti era disponibile, a trasferirsi qui da noi, ma non ha ottenuto il benestare della famiglia". Raccoglieva 25 anni e più di storia con la Roma.

Adesso, parole tue, si fa sul serio? Ho sempre fatto sul serio sinceramente. Parliamo di due cose ben differenti. "La affronto con la stessa testa e voglia di dare una grande mano grazie alla mia esperienza". "Si riparte dall'inizio, una nuova fase, una nuova avventura". Mi metterò a totale disposizione dal settore giovanile a tutti gli altri ambiti della società. Poi ci vorranno 6 mesi, un anno, due anni. Tuttavia il numero uno del club nipponico ha fatto che capire che non ci reali possibilità che la trattativa si possa concretizzare.

"Se dovessi ringraziare tutte le persone in questo momento ci vorrebbe più di una settimana". Roseo, non è facile pensarci adesso. Fino al 28 maggio ho pensato al calcio, a divertirmi e a dare un contributo alla squadra. "Ho la fortuna di conoscerli, chi più e chi meno, abbastanza bene e il tempo mi porterà a conoscere meglio tutte queste persone".

Entrerò in punta di piedi, ma conosco già l'ambiente romano. Voglio essere tutto e niente, un personaggio importante per Roma e capire quello che mi piacerebbe fare.

Hai parlato con la società? . Sì, con Eusebio ho parlato ed ho un ottimo rapporto. Lo vedevo anche quando non era l'allenatore della Roma. "Sarà un valore aggiunto di questa Roma".