Senigallia, accoltella la sua ex ragazza e si uccide lanciandosi nel vuoto

Senigallia, accoltella la sua ex ragazza e si uccide lanciandosi nel vuoto

Il ventenne di Senigallia ha accoltellato la sua ex e un amico di questa, entrambi coetanei dell'aggressore, e si è lanciato nel vuoto.

La tragedia si è consumata poco distante dal centro storico, a ridosso della Statale Adriatica, dove la giovane abita con i genitori.

Intorno alle 22, Alessandro bussa alla porta e quando la ex apre la trova in compagnia di un amico che ascoltava della musica.

Dieci ora prima di suicidarsi, Alessandro scrive su Facebook delle parole che sono insieme una richiesta d'aiuto ed un segnale d'allarme a margine di una foto che li ritrae insieme in atteggiamenti teneri: "Ti prego amore mio sei la mia vita",. L'intero paese è sotto choc per quello che è accaduto.

Il dramma si sarebbe consumato in via Podesti. Sulle motivazioni di tale gesto le forze dell'ordine non hanno alcun dubbio: la tragica vicenda è interamente a sfondo sentimentale. "Se vi è una cosa da dover comunque subito chiarire - ha aggiunto - è la reale e rapida risposta che, in queste settimane, polizia e carabinieri hanno sempre garantito alla ragazza, che era vittima di atti persecutori, ogni qualvolta si sono registrati fatti di potenziale pericolo".