Sabaf, forte crescita dei ricavi e dell'utile nel primo semestre 2017

Sabaf, forte crescita dei ricavi e dell'utile nel primo semestre 2017

Lo ha confermato l'Ad del gruppo, Jean Pierre Mustier, durante un briefing telefonico con la stampa sui risultati del primo semestre 2017. Il risultato netto di competenza del gruppo si è attestato a 23,4 milioni di euro (22,3 milioni di euro al 30 giugno 2016).

Al netto di tutte le partite straordinarie, l'utile netto del primo semestre si attesterebbe a 624 milioni, con un incremento del 38% rispetto ai 451 milioni del 2016.

I ricavi sono saliti dell'1% a 866 milioni, spinti dalle commissioni (+9%) e dal risparmio gestito (+25%). Bene il servizio corriere espresso, Logistica e Pacchi cresciuto dell' 8,9% rispetto al primo semestre del 2016.

L'Ebitda è più che raddoppiato da 33,9 a 69 milioni grazie alla riduzione dei costi che ha portato benefici per 32 milioni (19,2 milioni in Italia e 12,8 in Spagna), dice una nota.

Nei sei mesi, Rcs Mediagroup ha registrato un calo dei ricavi pubblicitari, pari a 212,5 milioni ai 236 milioni del pari periodo 2016. Sabaf ritiene di potere chiudere il 2017 con vendite a circa 145 milioni di euro e margini operativi in miglioramento rispetto al 2016.

"Siamo soddisfatti dei risultati al 30 giugno 2017 che, unitamente al continuo miglioramento della marginalità operativa, hanno visto, nel secondo trimestre, i primi effetti positivi derivanti dalla strategia di rinnovamento dei prodotti digital e dal grande lavoro messo in atto dal nuovo management team che si è tradotto in un rallentamento della flessione dei ricavi pari circa a 7 punti percentuali rispetto al primo trimestre", commenta Antonio Converti, amministratore delegato di Italiaonline.

Dai dati si evidenzia che il secondo trimestre ha registrato una notevole crescita del fatturato di gruppo (+7%), compensando il calo registrato nel primo trimestre 2017, quando i ricavi del gruppo avevano registrato un calo del 2%.

Il RoTE si è attestato all'8,2% nel secondo trimestre all'8,7% nel primo semestre.

L'evoluzione della situazione generale dell'economia e dei settori di riferimento potrebbe tuttavia condizionare il pieno raggiungimento di questi obiettivi.