Consob multa Banca Etruria per 2,8 milioni di euro

Consob multa Banca Etruria per 2,8 milioni di euro

Fra i soggetti multati anche Pierluigi Boschi, padre della sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena, ex vicepresidente della popolare salvata dal governo a fine 2015 assieme ad altri tre istituti con un'operazione costata oltre 5 miliardi di euro. È quanto riporta il quotidiano la Repubblica, spiegando che le motivazioni delle sanzioni sono legate all'occultamento della grave situazione finanziaria della banca e al non aver correttamente informato i clienti interessati all'acquisto delle obbligazioni della banca dell'elevato profilo di rischio connesso alle obbligazioni stesse.

Multe per un totale di 910mila euro, inflitte dalla Consob, l'autorità di vigilanza dei mercati finanziari, agli ex vertici di Banca Etruria.

La decisione della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa farebbe riferimento anche ai "rilievi effettuati da Bankitalia sui conti di Etruria nel luglio 2012 e nel dicembre 2013, nascosti dall'istituto ai propri clienti". Per uno di questi, nell'ottobre del 2014, si è concluso il processo di primo grado, con la condanna a 3 anni e 6 mesi di reclusione ciascuno per Giuseppe Mussari e Antonio Vigni.

Senza dimenticare i casi del Credito Fiorentino in cui risulta implicato Denis Verdini, già condannato dal tribunale di Firenze, e quello di Carige con Giovanni Berneschi sotto accusa.