Taranto, il Wwf annuncia la nascita di 16 tartarughe

Taranto, il Wwf annuncia la nascita di 16 tartarughe

La nascita di 16 tartarughine della specie Caretta caretta è stata documentata da un video realizzato da WWF nella notte tra sabato e domenica a Castellana Marina, in provincia di Taranto.

In leggero anticipo rispetto alle previsioni, si sono schiuse 18 delle 86 uova di tartaruga Caretta Caretta deposte a giugno sulla spiaggia di Castellaneta Marina. I primi 16 nati sono venuti alla luce nella notte tra il 5 e il 6 agosto e si sono poi diretti verso il mare, con l'assistenza degli operatori del Wwf e di alcuni volontari.

Il nido già dalla fine di luglio era sorvegliato ventiquattro ore su ventiquattro dai volontari WWF, dai ragazzi di Greenrope e dalle Guardie Ecozoofile di A.n.p.a.n.a onlus.

Il WWF dell'Oasi di Policoro e il Comune di Castellaneta hanno fatto sí che nessuno turbasse la loro quiete, in queste settimane. Sia il nido di Castellaneta che quello di Villapiana, entrambi controllati dal WWF del'Oasi di Policoro, fanno parte dei nidi che quest'anno sono stati scoperti grazie al Progetto Life Euroturtles "Azioni collettive per il miglioramento dello status delle tartarughe marine della comunità europea" di cui WWF Italia è partner. E dall'associazione arrivano suggerimenti su come comportarsi. E' necessario infatti seguire alcune semplici regole per non rischiare di disturbare i nascituri in un momento così delicato, rischiando di compromettere un evento così importante.

Per quanto riguarda l'anticipo della schiusa, il caldo torrido di questi giorni ha probabilmente avuto un ruolo fondamentale; non è escluso, invece, che l'inusuale presenza umana nei pressi del nido abbia potuto influire sulla schiusa pomeridiana.