Taranto, paziente aggredita in ospedale: cosa sappiamo

Taranto, paziente aggredita in ospedale: cosa sappiamo

L'episodio si è verificato all'interno dell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto con un oggetto contundente da un uomo che è poi fuggito. La paziente si sarebbe recata al pronto soccorso per alcuni disturbi dove è rimasta in osservazione, in attesa di ricevere le cure necessarie. Il periodo di osservazione scade alle 15. La commissione medica si è riunita per valutare il segnale anomalo percepito dagli esami strumentali e per decidere se sottoporre l'anziana a un nuovo intervento chirurgico ma le sue condizioni sono definite disperate dagli stessi sanitari del nosocomio tarantino. La 74enne è stata affiancata per tutto il tempo dal figlio che durante la notte, mentre la donna riposava, si è allontanato per un breve lasso di tempo.

Al vaglio degli inquirenti, che hanno visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza dell'ospedale, c'è la posizione di un uomo che attualmente risulta irreperibile. Ricercato un uomo di circa 40 anni, lunghi e ricci, che potrebbe avere colpito la donna forse con un punteruolo.

L'aggressione si sarebbe verificata nella serata di ieri quando la donna, 73 anni, si trovava in uno degli ambienti del pronto soccorso, pare su una barella, e attendeva di essere visitata. Non è infatti ancora chiaro se l'uomo conosceva la donna oppure se si è trattato del gesto sconsiderato di uno squilibrato.