Yemen: la strage inumana dei migranti adolescenti. Sono affogati in 50

Yemen: la strage inumana dei migranti adolescenti. Sono affogati in 50

Tutto ciò è stato riferito dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni "Oim". Almeno 50 persone sarebbero affogate a causa del comportamento criminale del trafficante. Risultano ancora dispersi 22 migranti, mentre altri 27 sono stati soccorsi dagli operatori Onu.

L'agenzia Oim per le migrazioni ha reso noto che centoventi migranti adolescenti di nazionalità etiope e somala sono stati lasciati, volutamente, annegare da uno scafista al largo delle coste dello Yemen.

L' episodio tragico è avvenuto questa mattina, quando lo scafista ha obbligato circa 120 ragazzi nel gettarsi in mare dopo aver riconosciuto, sulla costa, un motoscafo dell'autorità marittima.

Atroce il racconto di chi è riuscito a salvarsi.

"Erano tutti piuttosto giovani, l'età media era di circa 16 anni", sottolinea la portavoce dell'Oim.

Il personale del'Oim ha trovato su una spiaggia della provincia di Shabwa le sepolture improvvisate di 29 migranti affogati. "I sopravvissuti ci hanno detto di essere stati costretti a buttarsi in acqua, alcuni spinti fisicamente in mare dallo scafista che poi è ripartito per tornare in Somalia e prendere un altro carico di persone", avrebbe commentato capo della missione in Yemen Laurent de Boeck. "La sofferenza dei migranti su questa rotta è enorme".

Le acque tra il Corno d'Africa e lo Yemen sono una rotta molto battuta dai trafficanti per trasportare i migranti che cercano di entrare nei Paesi del Golfo.

Ma nonostante il conflitto, che vede schierati da una parte una coalizione di Paesi sunniti guidati dall'Arabia Saudita e dall'altra i ribelli sciiti Houthi, sostenuti dall'Iran, in Yemen i migranti africani continuano a passare, proprio perché non c'è un'autorità centrale che possa impedire loro di sbarcare e proseguire poi il loro viaggio. Negli ultimi sette mesi 55.000 migranti sono giunti da Somalia ed Etiopia sperando di trovare lavoro nelle ricche petromonarchie sunnite del Golfo.