Atletica, Mondiali: Tamberi: "Ho dato l'anima, non è bastato. Mi rialzerò"

Atletica, Mondiali: Tamberi:

Al mattino scenderà in pedana invece l'uomo forse più atteso dell'intera spedizione italiana a Londra, cioè Gianmarco Tamberi, che a partire dalle ore 12.15 sarà impegnato nelle qualificazioni del salto in alto maschile.

Dopo aver saltato le Olimpiadi per un brutto e duro infortunio, Gianmarco Tamberi è pronto a prendersi la sua rivincita. A Londra 2017 Gimbo, il recordman italiano, il campione del mondo indoor e d'Europa è arrivato carico di energia. "Sarà durissima, sarà un'impresa, ma quello che mi portato fin qui è l'idea di salire sul podio". "Ci ho sempre creduto, anche quando il ritorno in pedana sembrava lontanissimo e adesso non vedo l'ora". "E ora non sto nella pelle". "Il 16 luglio, il giorno successivo all'infortunio, ho capito che il mio sogno olimpico si era infranto - spiega 'Gimbo'". Rivedremo in finale anche lo statunitense McBride, il russo Ivanyuk, il siriano Ghazal, il tedesco Onnen, il messicano Rivera, il britannico Grabarz, il cinese Wang (tutti con 2.29 ma con meno errori di Tamberi, Silva e Protsenko). Mi rialzero' anche questa volta. "Quando si è riaccesa la luce? Poi, improvvisamente, in un allenamento, ho ritrovato quelle sensazioni lì, quelle giuste, quelle del mio salto", ha proseguito l'azzurro. Il favoritissimo Mutaz Essa Barshim ha fatto percorso netto, l'ucraino Bohdan Bondarenko tiene bene il passo, rispondono presente anche gli attesissimi Danil Lysenko e Mateusz Przybylko (2.31 alla seconda per entrambi), ce la fa anche Tihomir Ivanov mentre l'idolo di casa Robbie Grabarz supera 2.31 all'ultimo assalto. Mi ha parlato a lungo per farmi reagire, e ci è riuscito. Dovevo ritrovarmi: "ho saltato 2,28".