La Giovane Italia c'è: Tortu e Folorunso in semifinale

La Giovane Italia c'è: Tortu e Folorunso in semifinale

Il velocista milanese partirà dalla prima batteria con l'obiettivo di scendere sotto il primato personale di 20.34. Il velocista di origini sarde ha chiuso al sesto posto la sua gara, corsa in 20 " 62; un tempo lontano dal 20 " 43 con cui Sani Brown ha conquistato l'ultimo pass disponibile per una finale che si preannuncia scoppiettante. Tortu lo aveva detto che per lui era già importante essere presente e che avrebbe accettato anche un eliminazione ma per fortuna ciò non è avvenuto raggiungendo un buonissimo risultato all'età di 19 anni.

Alla vigilia non si chiedeva la qualificazione in finale: oggettivamente il livello è ancora troppo alto per il 19enne che però ha messo la firma su un futuro assolutamente promettente. Filippo Tortu è riuscito a bruciare al fotofinish il giamaicano Warren Weir, sistemandosi alle spalle di Sydney Siame e Kyle Greaux.

"Potervo dare di più - ha commentato a caldo Tortu -". Stasera in finale Wayde Van Niekerk, entrato col secondo tempo di recupero, avrà un avversario in più. Ad aiutare Filippo Tortu anche il forfait di Isaac Makwala, considerato da molti i favoriti per una medaglia e inserito inizialmente nella batteria dell'italiano. Un tempo alto quello dell'azzurro che puntava a migliorare il suo personale ma per fortuna non è servito per passare e cosi avremo il nosto atleta nella semifinale di oggi. Domani oltre ai 200 si assegnano anche i titoli del triplo maschile e dei 400 ostacoli femminili. Alla stessa ora comincerà quella di Eurosport, visibile sia per chi è abbonato a Sky e per chi ha invece sottoscritto un contratto con Mediaset Premium. Allo Stadio Olimpico di Londra, Filippo, cresciuto a Carate Brianza e formatosi atleticamente sulle piste di Besana Brianza e Giussano, correrà nella prima delle tre semi-finali.