Vecino: "All'Inter nel momento giusto, giocare a San Siro è un sogno"

Vecino:

Matias Vecino si presenta ai tifosi nerazzurri sul profilo Facebook ufficiale dell'Inter. Aveva un piede davvero incredibile. Ho parlato con lui, ho giocato con lui in Uruguay, è stato uno dei primi a chiamarmi quando ha saputo che arrivavo qui. "Sarebbe bello esordire all'Inter con una doppietta come fece lui, ma io gioco in un altro ruolo". "Qui la squadra è grande ma mi responsabilizza". "Ho davanti a me gli anni piu' importanti per la carriera di un calciatore - ha spiegato il quasi 26enne centrocampista uruguaiano, ex Fiorentina - Sono cresciuto molto da quando sono in Italia e ora dovro' fare ancora meglio".

"Sicuramente è stato quello con cui ho vissuto più tempo da quando sono in Italia. C'e' poco da stare a pensare quando ti contatta un club cosi' prestigioso". Ho fatto sempre il mediano, ma anche la mezzala. Mi piace arrivare in area quando c'è l'opportunità e quando ci sono gli spazi, ma deciderà il mister dove devo giocare. Mi è successa una cosa simile quando sono andato al Cagliari. "Ho un grande ricordo di lui per quello che ha fatto per me". Ognuno ha la propria posizione, ma poi bisogna esercizi bravi a vedere dove c'è lo spazio libero, come puoi trovare una soluzione per il compagno.

"È stato tutto molto veloce, ho trovato un ambiente in cui si lavora tanto". Ho ritrovato qui Borja Valero, che mi ha aiutato molto anche quando sono arrivato a Firenze e dal quale ho imparato molto in campo: è un giocatore dotato di grande intelligenza, che sa sempre cosa fare. Responsabilità e orgoglio, Spalletti è un bravo allenatore e per qualsiasi giocatore sentire che ti vuole l'allenatore è molto importante. Spalletti mi ha colpito come insegna calcio e la tranquillità di trasmettere i concetti, capisci subito cosa devi fare.

Numero di maglia e giocatore preferito? Lui era più offensivo di me, mi piace segnare ma non è il mio compito. Spesso in carriera ho avuto l'8 ma anche il 6 va benissimo. "Soprannome? No, non ne ho ancora uno, potrete sceglierlo voi".