Inondazioni e frane in Nepal

Inondazioni e frane in Nepal

Circa 8mila fra poliziotti e soldati sono impegnati nei soccorsi, resi più difficili dal crollo di ponti e dalle frane che bloccano le principali vie di comunicazione. Particolarmente allarmante è la situazione nel distretto turistico di Chitwan, dove il fiume Budhi Rapti è straripato ed ha allagato la cittadina e le campagne circostanti. "Aiutateci" è l'appello lanciato su Facebook dalla donna. Ci sono 20 bambini. Noi non andiamo via senza che loro siano in salvo" e si rivolge a Matteo Renzi: "Per favore Matteo, aiutaci.

"La Farnesina si è subito attivata e sta seguendo la situazione. Non abbiamo risposta da Farnesina, l'acqua sta salendo". Le forti precipitazioni, iniziate nella mattinata di venerdì, hanno interessato più di 12 distretti dell'ovest del paese: "Secondo le prime informazioni più di 25 persone sono morte", ha detto un portavoce del ministero dell'Interno. L'allarme è massimo per il fiume Koshi, nel sud del Paese. Secondo le previsioni meteorologiche il maltempo dovrebbe continuare per almeno altri due giorni.